Il comportamento del bambino autistico

Gli individui autistici mostrano molte forme di comportamento ripetitivo o limitato, categorizzati come segue secondo la Repetitive Behavior Scale-Revised (RBS-R):

- Un bambino con autismo che ha ordinato i suoi giocattoli in fila.
- La stereotipia è un movimento ripetitivo, come la mano svolazzante o il dondolio della testa.
- Un comportamento compulsivo è previsto e sembra seguire regole, come la disposizione degli oggetti in pile o linee.
- Identità è la resistenza al cambiamento; per esempio, insistendo sul fatto che i mobili non debbano essere spostati.
- Un comportamento ritualistico comporta un modello invariabile delle attività quotidiane, come ad esempio una alimentazione immutabile e un rituale nella vestizione.
- Il comportamento limitato è focalizzato sugli interessi o sulle attività, come ad esempio l'attenzione ad un unico programma televisivo, ad un unico giocattolo o un gioco in particolare.
- Utilizzare i giocattoli in modi diversi, rispetto ai loro veri scopi.
- Dipendere fortemente da determinate abitudini, tanto che un eventuale stravolgimento di quest'ultime rappresenta un vero e proprio dramma.
- Provare forte attrazione o marcata repulsione verso i cibi, a seconda del loro colore o della preparazione.
- La tendenza ad annusare giocattoli, oggetti e persone, per motivi inspiegabili.
- Avere pochissimi interessi, ma maniacali. È assai frequente che i soggetti autistici sviluppino una particolare attrazione per alcune attività od oggetti e vi dedichino la maggior parte del proprio tempo giornaliero.
- Dimostrare una particolare sensibilità alle luci intense, a certi suoni o al contatto fisico (anche quando non è doloroso).
- Essere in costante movimento.
- L'autolesionismo comprende movimenti che possono danneggiare o ferire le persone.

Nessun singolo comportamento ripetitivo o autolesionistico sembra, tuttavia, essere specifico per l'autismo, ma l'autismo sembra avere una elevata insorgenza e gravità di questi comportamenti.

QUOZIENTE INTELLETTIVO
Tra le persone con autismo, ce ne sono alcune con un quoziente intellettivo inferiore alla media e scarse capacità di apprendimento, altre con un'intelligenza normale e altre ancora – ma questa è una vera minoranza – con doti specifiche nel campo della matematica o dell'arte.

CAPACITÀ MOTORIE
Molti soggetti con autismo mostrano problemi di coordinazione e goffaggine nei movimenti.

SINTOMATOLOGIA IN ETÀ ADULTA
In età adulta, le problematiche di una persona con autismo possono migliorare – in alcuni casi anche in maniera evidente – o mantenersi immutate, se non addirittura peggiorare.